• Imprevisti
  • Auto in panne!

     

    Forse non a tutti è capitato, ma la nostra auto che tanto amiamo e della quale (spesso) non possiamo fare a meno, potrebbe un brutto (sic!) giorno lasciarci a piedi.

    Capito che da lì con le sue sole forze non si muoverà, non ci resta che prendere in mano la situazione.

    E se dovessimo farla trainare? I primi 5 minuti sono cruciali!

    In ogni caso inutile farsi prendere dal panico, meglio mantenere la calma e non dimenticare le regole per il traino dell’auto, indicate nel Codice della strada.

    Ecco alcune cose da fare se non si vuole incappare in multe e senza rischiare di provocare danni:
    • 1^ regola: è possibile trainare un veicolo solamente nel caso in cui quest’ultimo sia in avaria oppure in situazione d’emergenza;
    • cosa serve? Un “solido collegamento”: una catena, un cavo spesso oppure una barra rigida. La cosa migliore sarebbe una corda elastica dotata di molle alle estremità che attutiscono le sollecitazioni quali accelerazioni e frenate all’auto che viene trainata;
    • accendere le quattro frecce alla vettura che dev’essere rimorchiata;
    • e se il guasto fosse all’impianto elettrico? Si può rimediare utilizzando il pannello quadrato a strisce bianche e rosse dotato di catarifrangenti.

    Alcune semplici attenzioni:
    • evitare manovre brusche e adottare uno stile di guida con lo sguardo in avanti;
    • anticipare le frenate decelerando per tempo e accelerare molto gradualmente;
    • ridurre la velocità il più possibile senza intralciare troppo il traffico.

    E se non foste in vera emergenza e non aveste tutto l’occorrente per poterla trainare o non vi sentiste “all’altezza”?
    Chiamare un carroattrezzi rimane la soluzione migliore!

    0%
    0%
    0%