• Malessere e dolori
  • Attività fisica contro i dolori mestruali

    Non cedere alla pigrizia e alla sedentarietà: queste le regole fondamentali per prevenire, ma anche attenuare i dolori mestruali.
    Si incorre in errore se si pensa al ciclo mestruale come a una fase invalidante. Certo ogni donna è diversa, e generalizzare è spesso limitante. Infatti ci sono ragazze e donne adulte che accusano forti dolori e altre che vivono la fase pre-mestruale e mestruale molto serenamente, senza particolari fastidi.

    Ciò che è vero per tutte è che l’attività fisica incrementa il flusso di sangue e provvede a portare ossigeno ai tessuti del corpo, favorendo il rilassamento dell’intero organismo.

    Il senso di dolore e pesantezza può essere affrontato anche con la ginnastica dolce e con il Pilates eseguito con la dovuta pazienza e cura. Via libera anche a tutte le tecniche di rilassamento.

    È molto utile massaggiare gli addominali quando il dolore è forte per ridurre la tensione dei muscoli. Sembra banale consigliarlo, ma le nostre stesse mani sono terapeutiche; se usate con intenzione mirata, il sollievo sarà immediato.

    Un’altra zona sensibile sono i talloni, secondo la riflessologia plantare. Eseguite una digitopressione ai lati del tallone (dove si concentra la zona ovarica e tutto l’apparato riproduttore) e salite piano piano lungo il polpaccio (ciò favorirà anche il flusso linfatico e il gonfiore si attenuerà).

    100%
    0%
    0%